Ticket ed esenzioni

Il cittadino, quando accede al Sistema Sanitario Nazionale, utilizzando la ricetta rossa o la ricetta dematerializzata (bianca), partecipa alla spesa sanitaria pagando il ticket, ovvero una quota del costo della partecipazione richiesta.

Attualmente la compartecipazione alla spesa sanitaria è, al massimo, pari ad € 36,15 per impegnativa, a cui, dal 6 agosto 2011, in virtù dell’entrata in vigore di nuove norme (art. 17, comma 6, L. 111/2011 “Disposizioni urgenti per la stabilizzazione finanziaria”) va aggiunta la cifra di € 5,00 o di € 10,00 a seconda che il reddito familiare lordo (riferito all’anno precedente) sia inferiore o superiore ad € 29.000,00.

Ad esempio, per effettuare una TAC per la quale è richiesto un ticket di € 36,15, si dovranno pagare € 41,15 se il reddito familiare è inferiore ad € 29.000,00 oppure € 46,15 qualora il reddito familiare sia superiore ad € 29.000,00.

Sono a totale carico dell’utente (tariffa piena), anche per gli esenti ticket a qualsiasi titolo, le prestazioni escluse dai livelli essenziali di assistenza come ad esempio le prestazioni necessarie per il rinnovo/rilascio della patente di guida/licenza di caccia/porto d’armi, per uso assicurativo, per l’idoneità al lavoro, approfondimenti specialistici richiesti dalla Commissione invalidi/Commissione patenti, ecc.

Sono altresì a totale carico dell’utente le prestazioni richieste in regime di attività libero professionale.

Modificato il