Direzione strategica

Dal 1° gennaio 1995 l’ULSS n. 1 di Belluno è un’Azienda Sanitaria.

Al vertice di essa si trova il Direttore Generale che è rappresentante legale dell’Azienda e titolare dei poteri di gestione.

La Direzione strategica è composta da:

  • Direttore Generale – dott. Adriano Rasi Caldogno

AdrianoRasiCaldogno_scelta_personalmente_2016Organo dell’Azienda assieme al Collegio Sindacale. È il legale rappresentante dell’Ente. Adotta l’Atto Aziendale, il documento che fornisce le linee generali dell’organizzazione e del funzionamento dell’Azienda. É responsabile della gestione complessiva e nomina i Direttori Sanitario, Amministrativo e della Funzione Territoriale delle Aziende Unità Locali Socio Sanitarie nonché i responsabili delle strutture operative dell’Azienda.

  • Direttore Amministrativo – dott.ssa Rosanna Zatta
    Il Direttore Amministrativo è nominato dal Direttore Generale ai sensi dell’art. 3 del D. Lgs. 502/92 e risponde allo stesso del raggiungimento degli obiettivi e della gestione delle risorse assegnati. Partecipa al processo di pianificazione strategica, esercita le funzioni attribuite alla sua competenza e concorre, con la formulazione di proposte e pareri, al governo aziendale. Dirige gli uffici amministrativi dell’Azienda ULSS.
  • Direttore Sanitario – dott. Giovanni Maria Pittoni
    Giovanni_Maria_PittoniE’ nominato dal Direttore Generale ai sensi dell’art. 3 del D. Lgs. 502/92, dirige i servizi sanitari ai fini organizzativi e igienico-sanitari. È responsabile del governo clinico dell’Azienda, con riferimento sia alla qualità, che all’efficacia e all’efficienza tecnica. Alla sua direzione fanno riferimento tutte le attività mediche dei diversi presidi ospedalieri nonché quelle sanitarie dei Distretti Socio Sanitari e del Dipartimento di Prevenzione.
  • Direttore dei Servizi Sociali e della Funzione Territoriale – dott. Gian Antonio Dei Tos
    Dei Tos Gian Antonio_sitoIl Direttore dei Servizi Sociali è nominato dal Direttore Generale con provvedimento motivato, sentito l’Esecutivo della Conferenza dei Sindaci, ai sensi dell’art. 16 della L.R. n. 56/1994, e risponde allo stesso del raggiungimento degli obiettivi e della gestione delle risorse assegnati. Sovrintende l’area dei servizi sociali in integrazione con quelli sanitari presenti nel territorio. Alla sua direzione afferiscono le problematiche relative alla famiglia, all’infanzia e adolescenza, alla disabilità, agli anziani, alla salute mentale, alle tossicodipendenze.

Modificato il