Impegnativa Cura Domiciliare

(ex Assegno di Cura per persone non autosufficienti) DGR n. 4135 19/12/2006

Con la D.G.R. n. 1338/ 2013, modificata dalla D.G.R. n. 1047/2015, è stata approvata la riprogrammazione delle prestazioni in materia di domiciliarità ricadenti nel Fondo regionale per la Non Autosufficienza. L’Assegno di Cura e i contributi per l’Aiuto e l’Autonomia personale e la Vita indipendente delle persone disabili acquisiscono ora la denominazione di Impegnativa di Cura Domiciliare (ICD).

È un contributo erogato per l’assistenza delle persone non autosufficienti al proprio domicilio. Serve ad acquistare direttamente prestazioni di supporto e assistenza nella vita quotidiana, ad integrazione delle attività di assistenza domiciliare dell’ULSS.

L’Impegnativa di Cura Domiciliare si articola nelle seguenti tipologie:

Per maggiori dettagli, consultare il documento “Depliant Impegnativa cura domiciliare“.

Come si accede all’ICD?

Si possono ottenere informazioni presso gli sportelli integrati e gli altri punti di accesso alla rete dei servizi (sportelli dei Servizi Sociali dei Comuni o di altri Enti delegati, sportelli del Distretto Socio Sanitario).
Presso gli stessi sportelli possono presentare la domanda i diretti interessati, i familiari o le persone che ne hanno la rappresentanza.

Quali sono i cambiamenti nelle prestazioni e nei Servizi per le persone con disabilità?
La ICDp sostituisce gli interventi e le prestazioni finora denominate “Aiuto Personale” – L. 162/98 – e “Promozione all’autonomia” – L. 284/97 – e si rivolge a persone con disabilità psichica ed intellettiva di età compresa tra i 3 ed i 64 anni;
La ICDf sostituisce gli interventi finora indicati come “Vita indipendente” per persone con disabilità fisica di età compresa tra i 18 ed i 64 anni.

Domanda
I moduli della domanda, ciascuno per una diversa tipologia di ICD, (b,m,a,p,f, sla) si trovano in fondo a questa pagina. I moduli sono anche disponibili presso i Comuni, i Centri Servizi, i Servizi PASS, i Servizi Anziani e i Servizi Disabili.

La domanda si può presentare in qualsiasi momento ed è valida anche per gli anni successivi.
Chi ha già presentato la domanda negli anni precedenti ed è risultato assegnatario del contributo, non deve ripresentare la domanda ma integrare la precedente con l’aggiornamento dell’ISEE

Iter
Il cittadino compila il modulo con l’eventuale aiuto dei servizi.Presenta la domanda più l’attestazione ISEE al Comune di residenza.
Il Comune invia la domanda all’assistente sociale di competenza che, con il medico, compila una schede di valutazione della persona non autosufficiente che tiene conto del livello di dipendenza e della copertura assistenziale.
In caso di Alzheimer e/o altre demenze con gravi disturbi comportamentali o di disabilità fisiche o psichiche, viene richiesta un’ulteriore valutazione da parte di uno specialista dell’Ulss.
Per l’assegnazione delle Impegnative di Cura Domiciliare verranno redatte sei graduatorie, una per ogni tipologia di ICD, con funzionamento “a scorrimento”.
L’Azienda ULSS n. 1 di Belluno soddisferà le richieste idonee fino all’esaurimento del monte impegnative disponibili per ciascuna tipologia ICD.
La tempistica di pagamento delle ICD è mensile per le ICDa, le ICDf, e le ICDsla, trimestrale per le ICDm e ICDp e semestrale per le ICDb, con possibilità di articolare una diversa frequenza per le ICDp e ICDf in ragione delle progettualità individuali per le persone con disabilità a cui tali ICD si riferiscono (DGR 1047/2015).

Per le persone con disabilità
Il cittadino compila il modulo di domanda con l’eventuale aiuto dei Servizi.
La domanda può essere presentata dal diretto interessato, dai familiari o da chi ne ha la rappresentanza.
Presenta la domanda con allegata l’attestazione ISEEI presso una delle sedi del Distretto Socio Sanitario.
Il Distretto chiederà poi le valutazioni:
- per la parte sanitaria al Medico di Medicina Generale e/o Pediatra di Libera Scelta
- per la parte sociale all’Assistente Sociale del Servizio dedicato. Dalle valutazioni verrà elaborato un punteggio, secondo la formula indicata nel provvedimento regionale, per l’immissione nella graduatoria dalla ULSS.

Al cittadino sarà data comunicazione dell’esito della valutazione, della posizione in graduatoria e dell’attribuzione dell’impegnativa.

Dove rivolgersi

AREA ANZIANI
Belluno: Sportello Integrato c/o Ser.S.A. S.p.A. Via A. Alpago 1-fr.Cavarzano, tel.0437 273768
Ponte nelle Alpi: c/o Casa di Riposo via Roma 66, tel. 0437 990215
Longarone: c/o Municipio via Roma 60, tel. 0437 575826
Limana: c/o Casa di Riposo via G. Garibaldi 28, tel. 0437 970111
Castellavazzo: c/o Municipio via Roma 16, 0437 770254
Forno di Zoldo: c/o Casa di Riposo via Ciamber 1, tel. 0437 794224
Zoppè di Cadore: c/o il Municipio via Bortolot 19, tel. 0437 791000
Zoldo Alto: c/o Municipio p.zza G. Angelini 1, tel. 0437 789177
Soverzene: c/o Municipio via Roma 63, tel. 0437 998118
Per i Comuni dell’Alpago: c/o Casa di Soggiorno di Puos d’Alpago via delle Rive 36, tel. 0437 454441

Per i Comuni dell’Agordino: c/o Sede servizi sociali Agordo ULSS n.1 via Dozza 1:
-Servizio Sociale Professionale Anziani tel. 0437 645128
-Servizio Territoriale Handicap Adulto tel. 0437 645519
-Unità Op. Terr.le Neuropsichiatria Infantile tel. 0437 645272

Canale d’Agordo: c/o sede sub Distretto: tel.0437 501341
Caprile: c/o sede sub Distretto: tel.0437 529183

Per i Comuni di Auronzo, Calalzo, Domegge, Lorenzago, Lozzo, Valle, e Vigo: c/o Casa Barnabò a Domegge di Cadore, via Roma, tel. 0435 72276

Per i Comuni di Sappada, Comelico, Danta, S.Nicolò, S.Pietro e S.Stefano:
c/o Comunità Montana Comelico e Sappada: a S.Stefano di Cadore via Federa 11c/o Casa di Riposo, tel. 0435 429040

Per i Comuni di Borca, Cibiana, S.Vito e Vodo:
c/o Comunità Montana Val del Boite a Borca di Cadore via Frate Tomaso De Luca 5, tel.0435 482019

Cortina d’Ampezzo: c/o Municipio Corso Italia 33, tel. 0436 868459
Perarolo: c/o Municipio p.zza Roma 4, tel. 0435-71036
Pieve di Cadore: c/o Municipio p.zza Municipio 17, tel. 0435 500389

AREA DISABILITÀ
Sede Cadore – Centro Servizi Sociali e Socio Sanitari
Servizio Territoriale Disabilità Adulta (STEAD) – Via Carducci, 30 – Pieve di Cadore – tel. 0435 341512
Servizio Integrazione Sociale e Scolastica (SISS)- Via Carducci, 30 – Pieve di Cadore – tel. 0435 341512
Sede Agordo
Servizio Territoriale Disabilità Adulta (STEAD) – Via Dozza – Agordo – tel. 0437 645519
Servizio Integrazione Sociale e Scolastica (SISS) – Via Dozza – Agordo – tel. 0437 645272
Sede Belluno
Servizio Territoriale Disabilità Adulta (STEAD) – Via Feltre, 57 – Belluno – tel. 0437 516835
Servizio Integrazione Sociale e Scolastica (SISS) – Via Sala, 35 loc. Cusighe – Belluno – tel. 0437 943110
È possibile rivolgersi anche presso gli Sportelli PASS:
- Calalzo di Cadore: piazza IV Novembre 12, tel. 0435 519514
- Lozzo di Cadore: via Padre Marino 328, tel. 0435 76023
- Santo Stefano: piazza Roma 38, tel. 0435 62615
- Valle di Cadore: piazza 1 gennaio 1819 n.1, tel. 0435 501625
- Vigo di Cadore: piazza S.Orsola 10, tel. 0435 77002

Modificato il